La città metropolitana di Firenze: un sistema di bioregioni urbane, policentriche, autosostenibili e resilienti

Ricerca

La ricerca mira a reinterpretare il territorio eterogeneo e complesso della Città Metropolitana di Firenze (dalle montagne, alle pianure, alle colline) attraverso un approccio metodologico bioregionale in grado di evidenziare e contrastare, attraverso azioni multisettoriali, le criticità ambientali e territoriali presenti nell’attuale modello centro-periferico in cui esso è articolato: forte polarizzazione e congestione nell’area fiorentina centrale, elevato consumo di terra, banalizzazione dei contesti periurbani, emarginazione delle aree interne, elevate criticità degli ecosistemi.

Obiettivi e strategie

• superamento della visione funzionalista e polarizzata della Città Metropolitana di Firenze verso un sistema policentrico bioregionale basato sul potenziamento delle specificità locali;
• riequilibrio dell’ecosistema attraverso una ricostruzione degli  scambi territoriali tra montagne, colline e pianure;
• definizione di un modello complesso e partecipativo per la gestione pubblica dei servizi ecosistemici;
• riqualificazione ambientale, territoriale e paesaggistica dei sobborghi metropolitani della pianura fiorentina e riattivazione delle relazioni complementari tra città e campagna;
• ripopolamento rurale delle aree montane e interne per allentare la pressione sulle pianure fortemente urbanizzate e garantire la protezione del territorio;
• valorizzazione delle fonti energetiche territoriali per la transizione energetica;
• valorizzazione delle filiere corte e delle comunità alimentari per riequilibrare il budget alimentare;
• rafforzamento della continuità della rete ecologica;
• riqualificazione fluviale e fluviale integrata e partecipata.

Il modello di ricerca

 

Lo scenario di progetto 

 

La profonda struttura territoriale 

 

 

Project Partnership

Metropolitan City of Florence, University of Florence (DIDA)

Scientific Coordinator

Daniela Poli

Scientific Advisory Board
Alberto Magnaghi (DiDA, President), Marco Benvenuti, Giovanni Belletti, Iacopo Bernetti, Gherardo Chirici, CarloAlberto Garzonio, David Fanfani, Leonardo Lombardi, Giancarlo Macchi

Working Group

Gabriella Granatiero (borsista), Alexander Palummo (borsista), Elisa Butelli, Monica Bolognesi,Michela Chiti, Sandra Hernandez, Agnese Turchi, Francesca Lanza, Angela M.

Lo Brutto, Antonio Urbano

 

 

Comments are closed.